Che cos’è il Tema WordPress SEO friendly?

Una volta creato un sito web, vorrai che la tua pagina venga trovata dagli utenti sul web. Per garantire ciò, è necessario disporre di ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) sul posto. Il tema che scegli per il tuo sito WordPress può influenzare in modo significativo i tuoi risultati SEO, quindi vuoi sceglierne uno pronto per la SEO. In questo articolo, ti aiuterò a scoprire quali sono i requisiti, che i temi WordPress SEO devono soddisfare.


1. Perché la SEO è importante

I nuovi proprietari di siti spesso commettono lo stesso vecchio errore. Iniziano a pensare all'ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) dopo che il sito web è stato lanciato.

Sfortunatamente, nella maggior parte dei casi, è troppo tardi. Tali siti finiscono per essere costruiti con molti errori, che a loro volta, rendono difficile o addirittura impossibile per i motori di ricerca trovare e indicizzare il contenuto del sito. Di conseguenza, gli utenti di Internet non vedono i siti nei risultati di ricerca e non li trovano.

Un sito web senza ottimizzazione dei motori di ricerca è come un motel lungo la strada nascosto dietro gli alberi senza alcun segno che lo indichi. Potrebbe offrire un servizio migliore rispetto ai suoi concorrenti molto illuminati lungo la strada, ma la maggior parte dei viaggiatori non sapranno mai che è lì.

Come le persone ti troveranno? Questa è la domanda che tu, come creatore di un sito web, dovresti chiedere subito nella fase di pianificazione del sito web e quindi renderla prioritaria durante l'intero processo di costruzione del sito web.

Capire come funzionano i motori di ricerca aiuterà a creare la tua strategia SEO.

seo 01

 

Fondamentalmente, funzionano in seguente modo. Quando viene lanciato un sito, i motori del motore chiamati "spider" lo trovano e "scansionano" le pagine, passando da link a link. Cercano di "comprendere" le informazioni su ogni pagina a cui possono accedere, dopo di che, tali informazioni vengono memorizzate nell'indice del motore di ricerca.

Quando un utente cerca qualcosa, diciamo Google, inserendo una parola o una frase nel campo di ricerca, il motore di ricerca analizza i milioni di pagine memorizzate nel suo indice che contengono quella parola o frase e distribuisce SERP (pagine dei risultati dei motori di ricerca). L'utente esamina quindi i risultati e segue i collegamenti che ritiene pertinenti (di solito i primi tre). È così che i siti ottengono il traffico (gratuito) organico (visitatori). Puoi imparare di più su come funzionano i motori di ricerca nell'imbattuta Guida per principianti al SEO di Moz.

Affinché il tuo sito sia posizionato su un SERP, deve essere presente nell'indice del motore e contenere la parola chiave.

Ma la sua posizione nei risultati della ricerca (se sarà il primo del 475 °) è determinata da una serie di fattori, che i motori di ricerca "ritengono" importanti.

Quindi, per prima cosa, vuoi rendere il sito accessibile e comprensibile ai motori di ricerca, in modo che possano memorizzare le informazioni nell'indice e presentarle quando viene effettuata una ricerca.

In secondo luogo, il tuo sito deve superare gli standard di qualità impostati dai motori in modo che, quando viene eseguita una ricerca su una delle tue parole chiave, il tuo sito sia più alto nei risultati di ricerca rispetto ai siti della concorrenza, che utilizzano la stessa parola chiave.

Il tema che installi gioca un ruolo in entrambi questi aspetti. Sebbene nessun template di per sé possa garantire una buona SEO per il tuo sito, è un terreno di costruzione per i tuoi sforzi SEO in corso. Può o facilitarli o ostacolarli.

Vediamo cosa rende un tema WordPress un tema SEO friendly.


2. Codifica valida

Affinché il sito diventi più alto nei motori di ricerca, il tema che si intende utilizzare deve essere sviluppato in base ai  standard di codifica aggiornati. Controllalo per assicurarti che sia compatibile con tutti i browser più diffusi, che abbia HTML, CSS validi e che funzioni bene con i dispositivi mobili. Puoi utilizzare questi validatori di codice:


3. Velocità di caricamento

Il tempo di caricamento del sito è uno dei criteri essenziali nell'algoritmo di classificazione del sito di Google in quanto svolge un ruolo importante nell'esperienza degli utenti. In altre parole, i motori di ricerca preferiscono i siti più veloci.

Assicurati che le tue immagini e altri file multimediali non siano troppo grandi, ottimizzi i file CSS (puoi usare ottimizzatori CSS online come CleanCSS.com o GiftofSpeed.com o installare i plugin di ottimizzazione CSS), utilizzare l'hosting con tempi di risposta rapidi del server e scegliere un tema che è in origine in rapido caricamento. Fai tutto il possibile per caricare il tuo sito web in 1,5 - 2 secondi.

Puoi testare il template e la velocità di caricamento del tuo sito web su:


4. Design reattivo

Perché è importante avere un design reattivo? Se Google indica il tuo sito web come reattivo, aumenta il sito dandogli un risultato migliore su SERP.

seo 02

 

Se un utente naviga sul Web tramite un dispositivo mobile, un sito ottimizzato per i dispositivi mobili sarà più alto nei risultati di ricerca rispetto a uno che non lo è. Inoltre, oltre il 50% del traffico passa attraverso i dispositivi mobili. Vorresti che la metà dei tuoi visitatori avessero una brutta esperienza con il tuo sito web?

Verifica la reattività e l'ottimizzazione dei dispositivi mobili a:


5.Integrazione dei social media

Quando scegli un tema WordPress, ricorda dell'integrazione con i social media. Per la precisione, i social media non fanno parte del SEO, ma è un altro canale molto importante per l'acquisizione del traffico del sito, strettamente correlato al SEO.

Assicurati che il tema abbia un'opzione per collegarlo ai profili dei social media come FaceBook, LinkedIn, Youtube, Google+, Pinterest, Instagram, ecc.

Inoltre, essendo una piattaforma di blogging, WordPress ha post sul blog, quindi controlla se questi post possono essere condivisi tramite i social network utilizzando i pulsanti speciali "Condividi con ..." nella parte inferiore dei post. In questo modo non solo tu, ma anche i tuoi visitatori potranno pubblicizzare il tuo sito web.


6.Struttura del sito web

L'architettura del tuo sito web - il modo in cui le pagine sono collegate tra loro - dovrebbe essere una parte essenziale della pianificazione del tuo sito web. La navigazione ben strutturata, link interni e contenuti renderanno più facile per i robot la scansione e l'indicizzazione delle pagine, migliorando le loro possibilità di posizionarsi più in alto nei risultati di Google. Aumenterà anche la qualità dell'esperienza dei tuoi visitatori, aiutandoli a trovare le informazioni più rapidamente.

Quindi, quando si sceglie un tema WordPress, prestare attenzione alla struttura del layout - la sua navigazione e la logica. Esamina la demo dal vivo del template, che stai per acquistare, per usabilità, ad esempio se il modo di trovare ciò che desideri è intuitivo e semplice.


7. Markup dello schema

Il markup dello schema è un modo per migliorare il codice del tuo sito per rendere il suo contenuto non solo visibile, ma anche "comprensibile" ai motori di ricerca. Di conseguenza, il contenuto sarà meglio indicizzato e presentato in modo più attraente nei risultati di ricerca, aumentando la probabilità che l'utente segua il link al tuo sito. Questo markup è fornito da Schema.org. Controlla questa risorsa per comprendere meglio come promuovere i tuoi contenuti con i dati strutturati.

Come puoi vedere se un tema include Markup dello schema? Apri la demo del template, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla pagina e fai clic su "Visualizza codice sorgente" ("Visualizza codice sorgente della pagina"). Dopo aver ottenuto una nuova scheda con il codice sorgente della pagina, fai clic su CTRL + F per attivare la ricerca della pagina e digita "itemscope" o "schema.org". Se trovi questo tipo di code line, significa che questo tema ha Markup dello schema.


8.Plugin

Non importa quanto bene un tema WordPress sia ottimizzato per i motori di ricerca, trarrai vantaggio dall'utilizzo di strumenti aggiuntivi. Esaminiamo quindi alcuni plug-in, che ti aiuteranno a sfruttare appieno le potenzialità del sito per classificarti meglio nei motori di ricerca:

  • W3 Total Cache: aumenta la velocità di caricamento del tuo sito web.
  • Yoast SEO - un fantastico plug-in che ti aiuta a scrivere i contenuti migliori, generare le mappe dei siti, aggiungere social media e molto altro.
  • WP-Optimize: questo plugin pulirà e ottimizzerà il tuo database.
  • Google Analytics di Yoast: aiuta ad aggiungere Google Analytics al tuo sito web per analizzare il tuo traffico.
  • WP Smush: riduce le dimensioni dei file dellìimmagine senza perdere qualità.
  • Broken Link Checker: questo plug-in controlla i post dei siti web e i contenuti delle pagine per vedere se vi sono collegamenti interrotti poiché danneggiano il SEO.
  • Google XML Sitemap: questo plugin crea una sitemap XML per il tuo sito web
  • All in One SEO Pack: questo include una serie di strumenti per SEO: mappa del sito, Google Analytics, ottimizzazione dei titoli e molto altro.

 

Segui semplicemente queste semplici linee guida e assicurati che il tuo tema WordPress sia reattivo, utilizzi codice e codifica e caricamenti di schema validi rapidamente. Non dimenticare che WordPress può essere aggiornato con dozzine di plugin, che ti aiuteranno a migliorare il tuo sito web e ad aumentare la tua classifica.

Vuoi commentare? Sentiti libero di condividere con noi i tuoi consigli e trucchi SEO per WordPress.


Verifica  SEO di Centro servizi di TemplateMonster

Hai bisogno che il tuo sito web sia visibile al pubblico di destinazione nei motori di ricerca e non sai da dove iniziare? La verifica SEO è il primo passo verso la creazione di una strategia di marketing online che funzioni davvero. Otterrai le analisi e le linee guida su come implementare le raccomandazioni fornite all'interno del tuo sito web.


***

Questo articolo è stato tradotto da inglese. L’originale puoi trovare qui: What is SEO friendly WordPress Theme?