Aggiornamenti GDPR per le piattaforme CMS più popolari

Oggi vorremmo parlare un po' delle modifiche relative al GDPR applicate alle CMS più usate del web.

Il GDPR (in inglese) o RGPD significa regolamento generale sulla protezione dei dati ed è stato recentemente presentato dall'Unione europea. Molto presto divenne una questione di grande interesse. Le domande più frequenti che i proprietari di siti web fanno oggi sono "Che cos'è GDPR?", "Cosa posso fare per rendere il mio sito web conforme al GDPR?", "Quali sono i requisiti del GDPR e cosa dovrei avere sul mio elenco di conformità con il GDPR? ", ecc.

Definizione di GDPR / RGPD

Iniziamo con una breve descrizione del GDPR.

In inglese l'abbreviazione GDPR (“General Data Protection Regulation”) significa "Regolamento generale sulla protezione dei dati", che implica che i governi dell'Unione europea facciano tutto il possibile per migliorare la protezione dei dati personali e garantire la loro privacy con le loro leggi come risorsa principale.

Il GDPR è entrato in vigore il 25 maggio del 2018 e le sanzioni per la violazione della RGPD hanno già meccanismi reali. D'ora in poi, ogni proprietario del sito web deve rendere il proprio sito conforme ai requisiti del GDPR. In particolare, ogni sito web deve informare i visitatori sulla raccolta dei propri dati personali, e gli utenti del sito devono accettare i termini di utilizzo del sito (politica sulla privacy di RGPD) nel caso in cui alcune informazioni personali siano fornite dai loro parte.

Ovviamente le piattaforme CMS principali utilizzate da milioni di siti web non possono ignorare questo dono e hanno già implementato alcune opzioni per aiutare i proprietari di siti web ad aderire al GDPR.

Aggiornamenti GDPR per WordPress

Ogni volta che qualcuno lascia un commento, il sistema aggiungerà automaticamente il nome, l'indirizzo e-mail e il sito web specificati nei rispettivi campi del modulo di commento all'elenco specifico. Inoltre, gli utenti possono ora cambiare idea ed eliminare i commenti in attesa di approvazione.

È stata aggiunta un'opzione per scegliere una pagina di politica sulla privacy tramite Impostazioni> Sezione Privacy della dashboard. Nelle nuove installazioni la pagina delle norme sulla privacy sarà disponibile come bozza predefinita. I visitatori del sito possono anche scegliere tra accettare o rifiutare l'uso dei cookie che raccoglieranno determinate informazioni sulla loro attività. Sebbene l'uso dei cookie sia facoltativo, la casella corrispondente appare a causa dei requisiti di consenso GDPR.


Un'altra cosa importante è "il diritto all'oblio" del RGPD. Grazie a questo in WordPress puoi esportare i tuoi dati personali, dal momento che WordPress 4.9.6 include un'opzione per archiviare i dati dell'utente per esportarli. Questa funzione consente agli utenti di generare file ZIP con tutti i loro dati disponibili in un determinato sito web WordPress. L'intero processo di utilizzo di questo strumento è già descritto nel Codex di WordPress. Se necessario, sentiti libero di seguirlo passo dopo passo.


In breve, dovresti utilizzare il menu Strumenti> Esporta dati personali, inserisci il tuo indirizzo email e accetta la richiesta di esportazione dei dati. Quindi invia i dati via email a te stesso o scaricali direttamente utilizzando il menu a comparsa speciale Scarica dati personali. È, inoltre, possibile inviare una richiesta di cancellazione dei dati utilizzando lo stesso strumento.

Inoltre, puoi optare per l'offerta GDPR Suite fornita da Zemez.io per il tuo sito web WordPress.

Al tuo tema saranno applicate le seguenti modifiche importanti in modo che sia conforme alle regole di base del GDPR:

  • Una pagina di Politica sulla privacy (con contenuti di esempio) sarà aggiunta al tuo tema WordPress.
  • Una notifica del consenso alla memorizzazione dei dati con un collegamento alla pagina della politica sulla privacy e una casella di controllo verrà implementata in tutte le forme di contatto dell'oggettoю
  • Una notifica del consenso alla memorizzazione dei dati con un collegamento alla pagina della politica sulla privacy e una casella di controllo sarà implementata nel modulo di registrazione di WordPress.
  • Un consenso all'archiviazione dei dati con un link alla pagina delle norme sulla privacy e una casella di controllo verrà implementato in tutti i moduli di iscrizione alla newsletter o verrà implementata una doppia opzione di attivazione (a seconda di la natura del modulo di iscrizione).
  • Una casella di consenso verrà aggiunta al GDPR al modulo di contatto.
  • Un banner sull'utilizzo dei cookie che notifica ai visitatori del sito web l'utilizzo dei cookie sul tuo sito web.

Questo servizio viene completato entro 3-4 giorni lavorativi e costa € 51. Puoi facilmente ordinarlo qui.

La prima procedura relativa alla legge GDPR si è svolta in Germania 5 giorni dopo l'applicazione del GDPR. E la multa per la violazione del GDPR era di € 50.000. I risultati sono disponibili al pubblico (in tedesco). Questo sembra essere il primo caso di questo tipo, ma non è sicuramente l'ultimo. Certo, non siamo avvocati, quindi non ti offriamo consulenza legale, tieni questo a mente.

Aggiornamenti GDPR per Joomla!

Joomla! è un'altra piattaforma leader ed è popolare anche nei paesi dell'UE. Le leggi europee sulla privacy dei dati influenzano gli interessi dei suoi utenti. Pertanto, anche i suoi sviluppatori hanno iniziato a integrare Privacy Tool Suite nel loro CMS.

Il team di Joomla segnala la sua intenzione di implementare le seguenti modifiche in Joomla 3.9:

  • Fornire un'API per gli sviluppatori di estensioni in modo che possano segnalare i dati raccolti e in modo che queste informazioni possano essere visualizzate nella nuova estensione com_privacy (Consent Project Board)
  • Aggiungere un'opzione per ottenere il consenso degli utenti registrati (modulo aggiuntivo), dare seguito al loro consenso, registrare le loro attività e preoccuparsi del tempo di conservazione del consenso (Consent Project Board)
  • Facilitare il flusso di lavoro relativo alle richieste degli utenti (Scheda di progetto Richieste di informazioni):
    • Facilitare l'invio di richieste di informazioni per gli utenti
    • Tenere traccia dello stato delle richieste inviate dagli utenti
    • Consentire agli utenti di accedere e scaricare i propri dati.

I programmatori, i tester e i copywriter sono invitati a unirsi al repository (uno spazio collaborativo per aiutare a completare questa versione). L'obiettivo della versione 3.9 è quello di rispettare gli standard di protezione dei dati. Pertanto verranno aggiunte solo le funzionalità relative alla politica di protezione dei dati. Gli sviluppatori di Joomla hanno anche l'intenzione di lanciare Joomla 3.10 con aggiornamenti minori e miglioramenti delle funzionalità disponibili.

Se non vuoi aspettare e desideri ottenere gli aggiornamenti GDPR subito, potresti dare un'occhiata all'offerta GDPR Suite fornita da Zemez.io. Le seguenti modifiche importanti si applicano al template per rispettare le regole di base di GDPR:

  • Un banner di cookie.
  • Una pagina di politica sulla privacy (con contenuti di esempio) sarà aggiunta al tuo template.
  • Una casella di controllo verrà inclusa nel modulo di contatto del template per richiedere il consenso alla memorizzazione dei dati.
  • Una casella di controllo verrà incorporata nel modulo di iscrizione alla newsletter (se disponibile nel template) per richiedere il consenso all'archiviazione dei dati.

Questo servizio viene completato entro 3-4 giorni lavorativi e costa € 51. Puoi facilmente ordinarlo qui.

NOTA! Non siamo responsabili per eventuali reclami o azioni basate su informazioni o funzionalità implementate con l'offerta. Inoltre, tieni in mente che non siamo avvocati. Se hai bisogno di una consulenza giuridica adeguata, ti consigliamo di contattare un professionista.